Home >> Servizi > FEP
FEP Argomenti

 

Il FEP (Fondo Europeo per la Pesca) 2007/2013 finanzia gli interventi attuati dagli operatori della pesca professionale e dell’acquacoltura, con lo scopo digarantire la sostenibilità economica, ambientale e sociale del settore, al fine di ridurre lo sforzo di pesca e proteggere l'ambiente marino.

Il FEP è disciplinato dal Regolamento CE n. 1198/2006 del Consiglio del 27 luglio 2006 e dal Regolamento CE n. 498/2007 della Commissione del 26 marzo 2007, che ne stabilisce le modalità attuative; la Commissione Europea ha inoltre predisposto un Vademecum con l'obiettivo di fornire ai paesi membri alcuni elementi utili per la corretta interpretazione delle modalità attuative delle diverse misure.

A livello nazionale è stato predisposto il Programma Strategico Nazionale (adottato e trasmesso formalmente alla Commissione UE con nota prot. n. 23896 del 6 settembre 2007) che descrive gli aspetti della politica comune della pesca ed individua le priorità, gli obiettivi e le risorse finanziarie pubbliche ritenute necessarie per l'attuazione del programma stesso, nonché i termini di attuazione.

La Direzione Generale della pesca marittima e dell'acquacoltura del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, con la collaborazione di tutti gli organismi interessati (a cominciare dalle Regioni), ha messo a punto il Programma Operativo FEP (PO FEP) per il settore pesca e acquacoltura in Italia, approvato dalla Commissione Europea il 19 dicembre 2007 e successivamente modificato con Decisione C(2010) 7914 dell'11 novembre 2010) e con Decisione C(2013) 119  del 17 gennaio 2013.

Il Programma Operativo prevede l'attuazione degli interventi secondo le modalità previste da un Accordo Multiregionale stipulato tra Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali – Direzione Generale della pesca marittima e dell'acquacoltura – e le Regioni dell'Obiettivo di convergenza e dell'Obiettivo non di convergenza.

L'Accordo, approvato in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra Stato, Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano nella seduta del 18 settembre 2008, stabilisce e regola le funzioni dei soggetti attuatori del Programma.

In particolare, l'art. 3, paragrafo IV stabilisce che "Su mandato dell'Amministrazione centrale, le Regioni e Province autonome, in qualità di Organismi intermedi, sono incaricate di gestire direttamente le seguenti misure:

Inoltre, le Regioni e Province autonome gestiscono parte dei fondi assegnati alle seguenti misure:
 Sviluppo mercati e campagne consumatori;

Il Documento di Attuazione Regionale (DAR) è stato approvato con Deliberazione di G.R. n. 958/2010 e successivamente modificata con Deliberazione di G.R: 1056/2011 e Deliberazione di Giunta Regionale 482/2012.

Tutta la documentazione inerente il Fondo Europeo per la Pesca è reperibile sul sito: www.regione.toscana.it, nella sezione Imprese/Acquacoltura.



Indietro